Una scarpa datata, ebbene sì nacque nel 1923 ad opera di Chuck Taylor, noto giocatore di basket. Ovviamente non era la scarpa adatta per il parquet di un palazzetto…e se solo ora sapesse che la sua invenzione è diventata un must-have ne andrebbe fiero! Ogni adolescente ne possiede almeno un paio, magari con la suola piena di date, fiorellini e cuoricini, da usare come wall per i momenti più belli ed indimenticabili. Oggi invece è la scarpa che tutti devono avere ed indossare. Le fashion blogger ne hanno di ogni genere, con le borchie, con l’american flag, bianche, basse, alte e pure pelosette!

Il mio primo paio di Converse, alte beige e pagate 12 sterline sono di un lontano 2007…erano lì in un negozio di Porto Bello, che mi stavano aspettando…ed ancora adesso vengono con me in giro per il mondo. Dopo Londra sono state a Parigi, poi a Praga hanno solcato tutta la Danimarca da Copenaghen fino al castello di Amleto a Kronborg poi di nuovo a Londra, al caldo dei Caraibi, a spasso tra la Croazia, in giro per Milano e Firenze…tra i mercatini di Trento in pieno inverno (brrr..), a fare due passi al lago e pure in Africa.

Sono legatissima a questo paio perchè più invecchia e più diventa bello…ogni strappetto rappresenta uno di questi viaggi..ogni macchietta racchiude qualche ricordo indelebile.

E poi sono arrivate delle Converse, bianche basse che mi accompagneranno per tutta l’estate, ora per esempio sono sotto una gonna blu elettrico…e quanto sono belle, troppo bianchine per i miei gusti ma anche loro presto avranno qualcosa da raccontare. :)

 
(Credits Photos The Sartorialist)

2 pensieri su “converse in love

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...