Io ti ascolto

c4992cfcc2f9fb0a0aee165f4a3a9a9f
Se c’è una qualità che apprezzo è quella di “saper ascoltare”, mi piacciono le persone, gli amici, i fidanzati che sanno ascoltare. Detto così sembra scontato, invece molto spesso siamo così occupati a pensare a noi stessi che quelle parole ci scivolano addosso senza capirne il senso e soprattutto l’importanza. Mi piace quando qualcuno si “sfoga”, quando ha bisogno di una spalla su cui appoggiarsi e parlare. Qualche giorno fa ho ricevuto un messaggio, bello stupendo ed inaspettato da una persona che tempo fa mi scrisse sul mio blog. Quello che mi ha colpito di più sono state le parole, così profonde, come se davvero una persona la si possa conoscere attraverso uno schermo di un computer. Ecco un pezzetto di quel messaggio:

quelle tue parole e quel tuo incoraggiamento a trovare la mia strada per me hanno costituito un punto fermo, un punto di partenza. Così ho deciso di inseguire i miei sogni e di realizzarli ancora con più determinazione, proprio grazie alle tue parole. Così quando mi ricapita di avere qualche dubbio riapro quel messaggio e lo leggo nuovamente. 

Mi hai spiegato che quello che non sapevo definire (…) e così capisco cosa voglio diventare, e cosa vorrò fare. Credo tu sia una persona speciale, e mi auguro tu abbia accanto a te persone che te lo ricordano ogni giorno. Grazie per tutto quello che inconsciamente hai fatto per me.

Mi ha colpito soprattutto questa frase “e mi auguro tu abbia accanto a te persone che te lo ricordano ogni giorno” perché è il miglior augurio che si possa fare, e che speri un giorno si possa avverare, per davvero. Quello che spesso mi manca è il terreno sotto i piedi, sono i momenti in cui ti senti “spaesata” in cui davvero non sai cosa fare o ti giri di continuo per cercare qualcuno, sono i momenti in cui vorresti sentire delle parole che spesso non escono mai dalla bocca di chi vorresti, e allora ho imparato a soffermarmi su quello che ho, su quello che sto costruendo, su quanto ancora adesso possa inciampare, ma ho imparato ad alzarmi, a capire che certi sbagli si fanno perché la testa ti spinge sempre oltre, che tutto sommato sbagliando si impara, (forse). Ho capito che ci sono persone che si fanno spazio piano piano, a piccoli passi e poi diventano così importanti e speciali e che le giornate sono diverse sapendo che tu potrai sempre contare su di loro, che ti sapranno regalare emozioni, abbracci e sorrisi senza chiederti nulla in cambio. Ci sono quei messaggi da molto lontano, che ti fanno sentire speciale, importante. Ci sono quei dettagli che neppure tu stessa ti ricordi eppure basta un attimo per farti tornare alla mente qualcosa. E poi ci sono persone che si perdono per strada, che non hanno saputo capire l’importanza di quello che avevano, e che magari per una volta l’orgoglio si può anche mettere da parte, e forse solamente così impari a volerti bene (per una volta).

Un pensiero su “Io ti ascolto

  1. Molto bello quello che hai scritto, sono argomenti questi su cui mi soffermo spesso a meditare; in fondo il saper ascoltare è un segno di intelligenza e chi è abituato a farlo sa benissimo che i benefici sono molto e sono reciproci.

    Un saluto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...